Quale zainetto portare in viaggio

Ho sempre viaggiato con due zaini, e credo fortemente sia la soluzione migliore.

Scegliere un buon zaino da viaggio è fondamentale ma ritengo altrettanto importante scegliere un ottimo zainetto da abbinarci.

Lo zainetto è perfetto per camminare in città, durante un’escursione giornaliera o semplicemente tenere gli oggetti di valore con te mentre lo zaino grande finisce sul tetto di qualche chicken bus in Centro America.

Sostanzialmente:

Lo zaino grande serve per portare le tue cose dal punto A al punto B, mentre lo zaino piccolo viene usato giornalmente come mezzo per portare le cose che non ti starebbero in tasca (macchina fotografica, snack, acqua, k-way ecc ecc) o che non lasceresti incustodite.

Molti prima di partire spendono un sacco di tempo cercando di capire quale zaino grande comprare senza rendersi conto che realisticamente useranno quello zaino solo per spostarsi da una meta all’altra. Mentre lo zainetto viene usato usato ogni giorno, spesso e volentieri per parecchie ore, motivo per cui vale sicuramente la pena sceglierlo di qualità.

Come scegliere un buon zainetto da viaggio

 

Vediamo quali sono i fattori da prendere in considerazione per prendere un’ ottima decisione:

      • Dimensioni: Sostanzialmente deve essere abbastanza grande per trasportare tutto quello di cui potresti aver bisogno durante escursione giornaliera. Per la maggior parte delle persone dovrebbe essere intorno ai 20 litri, in ogni caso non supererei mai i 30.
     
      • Peso: La grande maggioranza degli zaini di queste dimensioni è studiata appositamente perché questi ultimi siano leggeri, quindi non mi preoccuperei troppo. Ricorda che gli zaini senza schienale ventilato tendono ad essere più leggeri ma ovviamente sono anche più scomodi.
     
      • Comodità: Come detto in precedenza, questo è lo zaino che porterete sulle vostre spalle molto più spesso dello zaino grande. Peso e dimensioni sono importanti e io ti consiglierei fortemente uno zaino con uno schienale ventilato, una cintura lombare e magari degli spallacci imbottiti. Sempre che tu non abbia optato per uno zaino ultraleggero e comprimibile.
     
      • Durabilità: Ovviamente la qualità dei materiali è importante. Molti zaini di buona qualità sono fatti in nylon, materiale che fornisce un’ottima resistenza all’abrasione e all’usura, è molto leggero e resiste bene all’acqua.
     
      • Sicurezza: Con un po’ di attenzione si possono evitare i borseggiatori. Evita i luoghi super affollati e nel caso non ti senta sicuro posiziona lo zaino sul davanti. Esistono anche alcuni zaini a prova di taglio e con le cerniere nascoste come questo modello. Le cerniere che si possono fissare con un lucchetto dovrebbero essere più che sufficienti.
     
      • Versatilità: Sebbene non necessario, è senza dubbio utile quando ti stai spostando da una meta all’altra, riuscire ad “attaccare” lo zainetto allo zaino grande. Alcuni zaini – come Osprey Farpoint – sono stati progettati con questa idea. Riuscire ad avere solo uno zaino all’evenienza può inoltre risultare estremamente conveniente nel caso il tutto rientri nelle misure del bagaglio a mano; ricorda che molte compagnia low cost consentono di portare in cabina un solo pezzo. Un’altra opzione sono gli zaini ultra comprimibili di cui ho parlato in precedenza, che però risultano estremamente scomodi soprattutto se sovraccaricati. In ogni caso non preoccuparti troppo, nonostante possa sembrare strano, molti viaggiatori portano il loro zainetto davanti e lo zaino grande sul retro.
     
      • Tasche: Preferisco uno zainetto con molte tasche – in modo da mantenere tutto ben organizzato – una tasca interna – possibilmente imbottita per il portatile (spesso questa tasca ha la doppia funzione laptop o sacca per l’idratazione) – e delle tasche esterne per un rapido accesso, ad esempio alla borraccia.
     
    • Stile: Questa è una scelta esclusivamente personale. Gli zaini più “stilosi” sono quelli ideati per un contesto urbano, hanno molte tasche ma tendenzialmente non hanno una cintura lombare o uno schienale ventilato. Mentre quelli più tecnici tendono ad apparire “fuori luogo” in città, ma sono tendenzialmente più comodi.

Lista dei migliori zainetti da viaggio

 
Osprey daylite 16 litri
 

  Osprey daylite 16 litri, zaino economico di ottima qualità.

Questo è probabilmente il migliore zaino presente sul mercato per rapporto qualità prezzo e dovrebbe rispondere alle esigenze della maggior parte delle persone.

Caratteristiche

  • Davvero leggero: 426 grammi.
  • Schienale traspirante.
  • Cinghie di compressione.
  • La cintura lombare (non imbottita).
  • Una tasca per l’idratazione (o laptop fino 15’’).
  • Due tasche esterne.

Come vedete in questo video è possibile attaccare lo zaino sul retro di Osprey Farpoint o ad altri prodotti Osprey.

Hai bisogno di spazio extra? Osprey Daylite Plus è praticamente lo stesso zaino solo leggermente più grande (circa 7 litri) con una tasca extra davanti e una tasca imbottita per il portatile.

Se cercate il non plus ultra da parte di Osprey, allora considerate Talon 22L che rispetto a daylite, ha gli spallacci regolabili, la cintura lombare imbottita. E’ in generale uno zaino più tecnico ma non esattamente economico.

Sea to Summit Ultra-Sil 20 litri

Sea to summit 20 litri, zaino ultra compatto e richiudibile.

Questo è lo zaino per i viaggiatori minimalisti che non vogliono viaggiare con due zaini nel vero senso della parola.

Caratteristiche

  • Ultra leggero: pesa solo 68 grammi!
  • Non è uno zaino comodo da indossare, specialmente se riempito eccessivamente.
  • Ottima scelta se cerchi uno zaino estremamente leggero e comprimibile (una volta chiuso lo puoi tenere sul palmo di una mano!)
  • Ideale per esplorazioni giornaliere.
 
The North Face Borealis 28 litri
 

The North Face Borealis 28 litri, zaino da escursione giornaliera.

Un grande classico degli zaini compatti.

Caratteristiche

  • È decisamente più grande e ingombrante (pesa 1,26 Kg).
  • Ha un tasca interna foderata per laptop fino a 15”.
  • Lo schienale ventilato e imbottito è davvero ottimo.
  • Gli spallacci imbottiti sono davvero comodi.
  • Cintura lombare (non imbottita).
  • Cordino elastico esterno.
  • Diverse tasche interne.
  • Cordino frontale per legare qualsiasi cosa.

Non è uno zaino che mi sento di consigliare a tutti, specialmente se avete uno zaino “principale” già relativamente grande. Se cercato un zaino capiente e di buona qualità a un prezzo onesto allora è decisamente un’ottima scelta.

Deuter Speed Lite 20 litri
 

Deuter Speed Lite 20 litri, zainetto da viaggio.

Un altro ottimo zaino leggero e versatile, pensato per l’escursionismo che non sfigura in un contesto urbano.

Caratteristiche

  • Davvero leggero: 381 grammi.
  • Schienale traspirante.
  • Spallacci imbottiti.
  • Doppie cinghie di compressione (possono essere usate per agganciare qualsiasi cosa sul retro o semplicemente comprimere il contenuto dello zaino).
  • La cintura lombare (non imbottita).
  • Due tasche esterne.
  • Tasca per l’idratazione.

Considerazioni finali

Specialmente per viaggi a lungo termine è meglio evitare inconvenienti spiacevoli e partire con l’attrezzatura adatta. Scegli lo zaino in base alle tue esigenze (userò questo zaino per camminare in città? Userò questo zaino per fare trekking? Ho bisogno di una tasca per il portatile?) ricordando che qualsiasi sia lo zaino scelto, ci saranno sempre dei compromessi da accettare ma vale sicuramente la pena investire in uno zaino di buona qualità che durerà anni.

 

Per trasparenza! Alcuni dei link presenti in questo articolo sono affiliati. Questo significa che se compri un qualsiasi prodotto usando uno dei link guadagno una piccola commissione senza nessun costo aggiuntivo per te. Non aver paura, sono tutti prodotti  che uso e/o vorrei usare. Non consiglio prodotti in cui non credo. 

Ti è piaciuto il post? Pinnalo!

Quale zainetto portare in viaggio? I migliori zainetti da viaggio | zaini da escursione giornaliera.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

*