Quale carta scegliere per viaggiare?

Spesso quando si è in viaggio la gente sottovaluta i costi legati alle gestione dei propri soldi. Molti infatti utilizzano carte o conti che, oltre a delle spese fisse, fanno pagare, quando si preleva contanti, anche commissioni non da poco.

Questo è soprattutto vero fuori dall’Europa dove molti conti e carte tradizionali spesso raggiungono, o addirittura superano, i 5-10€ di commissioni su ogni singolo prelievo. È chiaro quindi che, soprattutto per viaggi a lungo termine, queste commissioni possano incidere non poco sul budget.

In questo articolo andremo quali soluzioni scegliere e perché, in modo tale da ridurre al minimo questi costi.

Passa subito alle migliori carte per viaggiare.

Come scegliere una buona carta o conto per viaggiare?

Per come la vedo io ci sono solamente tre aspetti da tenere in considerazione:

Le spese fisse e di gestione del conto: intendo tutti i costi di mantenimento del conto o della carta quali canone mensile/annuo, spese per operazioni di ricarica, bonifici, apertura conto ecc ecc.

Le commissioni di prelievo: intendo la commissione che si applica nel momento in cui ritiri denaro contante allo sportello. In linea di massima è gratuito se lo fai presso tua banca, è invece a pagamento se lo fai presso altri istituti di credito e può essere estremamente caro soprattutto al di fuori della zona Euro.

Per esempio, il mio conto con Ing Direct offre prelievi gratuiti in tutta Europa ma appena si esce dai confine europei scatta una commissione di 5€ alla quale va aggiunta una commissione di cambio valuta di cui parlo qui sotto.

Commissione di cambio valuta: questa commissione viene applicata in aggiunta alle commissioni di prelievo nel momento in cui si ritirano contati al di fuori della zona Euro. Questa commissione varia in media tra 1,5% – 3% dell’importo prelevato o in alcuni casi viene applicata sul tasso di cambio.

Questa è spesso una commissione “nascosta” che in molti casi bisogna andare a scovare a fondo pagina, in caratteri minuscoli, nei termini e condizioni; molti conti pubblicizzano prelievi senza commissioni in tutto il mondo quando in verità non è così.

Prendiamo per esempio la popolare carta ricaricabile “Hype” che promette: “con HYPE puoi prelevare da qualsiasi sportello ATM nel mondo senza commissioni!”. Poi più sotto: “sui prelievi in valuta straniera viene addebitata una commissione del 3% sul tasso di cambio stabilito da MasterCard. Questa commissione, quindi, non si applica direttamente sul prelievo, ma sul suo tasso di cambio.” Non proprio senza commissioni insomma…

Ricorda di coprire con le mani il tastierino quando prelevi!

Per concludere, all’estero alcune banche locali applicano una commissione per l’utilizzo di carte straniere, queste commissioni non dipendono dal tuo conto/carta e purtroppo in alcuni paesi sono impossibili da evitare, l’unico modo per ammortizzarle è cercare di prelevare il più possibile in un’unica transazione.

Una pratica che mi ha fatto risparmiare più di qualche soldo è quella di cercare su Google “nome-paese atm no fee” spesso e volentieri ci sono alcune banche di un determinato Paese che permettono di prelevare gratuitamente e stai pur certo che alcuni siti o forum hanno informazioni a riguardo.

Oppure prova direttamente diversi sportelli e vedi qual è il più conveniente, la commissione, se presente viene sempre comunicata prima di portare a termine la transazione.

Bene, ora che gli aspetti da tenere in considerazione sono chiari è il momento di vedere come evitare tutte queste spese più o meno nascoste e scegliere l’opzione migliore.

Migliori carte e conti per viaggiare del 2018

Nel caso non ti fosse ancora chiaro, sono un maniaco del risparmio e ho passato letteralmente giornate intere a leggere fogli informativi di numerosi conti e carte prepagate presenti sul mercato italiano per capire quali sono al momento le migliori soluzioni per viaggiare, ma soprattutto prelevare contante all’estero senza spendere una fortuna, anche perché, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo, i pagamenti con carta sono accettati di rado.

Conto Digital di CheBanca

Se cerchi una soluzione definitiva non guardare oltre, questo conto è praticamente perfetto. Se gestito online è completamente a zero spese (bonifici e operazioni varie incluse), la banca si fa pure carico dell’imposta di bollo per giacenza media annua superiore a 5.000€.

La carta di debito collegata al conto è anch’essa gratuita e permette di prelevare gratuitamente in tutto il mondo senza commissioni di cambio valuta.

L’unico “difetto” è che se vuoi anche la carta di credito (utile quasi esclusivamente se si vuole noleggiare un’auto) c’è da pagare un canone annuale di 24€ che può essere azzerato solo si effettuano operazioni con la stessa carta per almeno 5.000€ annui.

Detto questo, il Conto corrente Digital di CheBanca è senza dubbio il miglior conto corrente per viaggiare, e l’unico ad essere realmente a zero spese sia per quanto riguarda i prelievi che per la gestione del conto stesso, lo uso personalmente per i miei viaggi e lo consiglio fortemente. Visita il sito per ulteriori informazioni.

Riassumendo:

  • Nessun canone mensile se operi online
  • Zero spese per l’imposta di bollo (anche con giacenza media annua superiore a 5.000 euro).
  • Operazioni gratuite illimitate: online e al telefono.
  • Prelievi gratuiti in tutto il mondo con la carta di debito: senza commissioni di cambio valuta!

Conto N26

N26 è un’altro conto completamente online davvero interessante, vengono offerte tre versioni: una gratuita chiamata semplicemente N26 e due a pagamento chiamate N26 Black e N26 Metal.

La versione gratuita N26 non ha nessun canone mensile, offre prelievi gratuiti in tutto il mondo ma applica una commissione di cambio valuta del 1.7% sull’importo prelevato, in sostanza, prelievi completamente gratuiti in tutta Europa e una commissione del 1.7% sugli importi prelevati al di fuori della zona euro.

Non male ma la carta di CheBanca è palesemente una scelta migliore. Ciò che rende il conto N26 interessante sono le versioni a pagamento e in particolare la N26 Black.

Il conto N26 black costa 9.90€ al mese ma in questo caso offre prelievi completamente gratuiti in tutti il mondo, non sono infatti previste commissioni di cambio valuta.

Probabilmente ti starai chiedendo: “perchè dovrei pagare 9.90€ al mese quando CheBanca offre le stesse identiche condizioni senza nessun canone mensile?”.

La risposta è semplice, pagando il canone mensile di 9.90€ oltre ai prelievi senza commissioni di cambio valuta, inclusa nel prezzo viene fornita un’assicurazione viaggio in collaborazione con Allianz.

Si tratta di un’assicurazione viaggio abbastanza completa che copre spese mediche, ritardo aereo o bagagli, furto di contanti (ricevi un rimborso se il furto avviene entro 4 ore dal prelievo con la tua carta N26 Black), limitazioni di responsabilità e molto altro ancora.

Trovi il foglio informativo a questa pagina ma in sostanza si tratta di un’assicurazione viaggio non male che dovrebbe essere più che sufficiente per la maggior parte delle persone e considerando, il costo di un’assicurazione stipulata separatamente, dovrebbe essere chiaro perché considero il conto N26 un’ottima soluzione.

Ci sono due cose da tenere ben a mente se decidi di optare per questo conto: la prima è che si è assicurati per un periodo massimo di 90 giorni dal momento in cui si lascia l’Italia e la seconda che l’intero viaggio deve essere stato pagato tramite la carta N26 Black, se per esempio paghi il tuo biglietto aereo con un’altra carta l’assicurazione viaggio non risponde.

Si tratta in ogni caso di un’ottima soluzione che mi sento di consigliare soprattutto nella versione a pagamento a chi fa uno o più viaggi durante l’anno fuori della zona Euro senza superare il periodo di 90 giorni. I soldi risparmiati su assicurazione viaggio e costi di prelievo ripagano ampiamente il canone mensile. Visita il sito per ulteriori informazioni.

Riassumendo:

  • Nessun canone mensile conto N26, 9.90€ N26 Black, 16.90€ Metal
  • Prelievi gratuiti in Euro
  • Commissioni di cambio valuta (N26 1.7% dell’importo prelevato, Conto N26 Black e Metal: Gratuito)
  • Assicurazione viaggio compresa con i conti a pagamento N26 Black e N26 Metal!

Conto Hello Bank

Il terzo e ultimo conto corrente che consiglio è quello di Hello Bank, ideale per chiunque sia interessato ad avere una carta di credito (utile soprattutto quando si vuole noleggiare un’auto), la carta viene infatti data senza nessun canone mensile/annuo.

Sono gratuiti tutti i prelievi di importo pari o superiore a 100€ in Italia e all’estero, ma viene applicata una commissione di cambio valuta pari a 1.70% per i prelievi in valuta extra Euro.

Il conto è completamente gratuito per gli under 30 ma sfortunatamente prevede un canone mensile di 6€ per gli over 30. Il canone è comunque azzerabile completamente secondo alcune modalità tra cui l’accredito diretto di stipendio o pensione che da solo prevede uno sconto di 2€ sul canone stesso.

Per concludere, è un conto che consiglio soprattutto agli under 30 che vogliono avere una carta di credito a canone zero, in tutti gli altri casi credo che il conto CheBanca resti una scelta migliore. Visita il sito per ulteriori informazioni. Usa il mio codice PROMOZIONALE per ricevere un buono amazon dal valore di 200€. Codice promozionale: MGM308097182

Riassumendo:

  • Nessun canone mensile per gli under 30, 6€ al mese (azzerabili) per gli over 30.
  • Prelievi gratuiti in Euro
  • Commissioni di cambio valuta (1.7% dell’importo prelevato in zone extra euro)
  • Carta di credito a canone 0!

Considerazioni finali

Come avrai già capito, a mio parare il conto Digital di CheBanca è la soluzione migliore per viaggiare soprattutto quando devi prelevare fuori dell’Europa. Come vedi ci sono delle ottime alternative soprattutto in determinate circostanze e in ogni caso sconsiglio fortemente di viaggiare con una sola carta.

Quindi, soprattutto se hai meno di 30 anni considera l’idea di abbinare al Conto CheBanca il conto HelloBank così da avere due carte in più (la carta di debito collegata direttamente al conto più la carta di credito a canone zero) oppure potresti semplicemente abbinarci la versione gratuita del conto N26 che in tutta Europa offre prelievi completamente gratuita e nel caso avessi bisogno di usarla in una zona extra Euro pagheresti “solo” il 1.7% sull’importo prelevato.

Per concludere, quando parti per un viaggio non affidarti esclusivamente alle carte, cerca sempre di avere dei contanti di emergenza con te, gli euro sono generalmente facili da cambiare anche se i dollari americani sono solitamente una scelta migliore.

Se hai qualsiasi domanda o conosci qualche altro conto o carta per viaggiare che vale la pena menzionare non esitare a lasciare un commento!

Ti è piaciuto il post? Pinnalo!





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

*