Come scegliere e prenotare un buon ostello

Come scegliere un buon ostello? Cosa rende un ostello migliore di un altro?

Partiamo col dire che ciò che rende un ostello davvero speciale sono le persone al suo interno, certo è che la struttura e i servizi giocano un ruolo altrettanto fondamentale.

Dopo essere stato in centinaia di ostelli diversi ho sviluppato un sesto senso per scovare i migliori, senza per forze scegliere sistematicamente quello con la media recensioni migliore… che spesso è anche il più caro.

Caratteristiche di un buon ostello

Ostelli ne esistono di tutti i tipi e con diverse caratteristiche: belli, brutti, lussuosi, cari, economici ecc ecc.

Vediamo quali sono le caratteristiche che accomunano gli ostelli (quelli belli) cominciando con la regola delle tre “P”: i tre punti fondamentali per individuare un ostello funzionale e – nel caso tu stia cercando un ottimo posto dove dormire tralasciando l’aspetto sociale (aree comuni, attività ecc) – probabilmente anche gli unici da tenere in considerazione.

Prezzo

Il prezzo è sicuramente l’aspetto più importante. Spesso, quando si viaggia al risparmio, la tendenza è quella di scegliere sempre e comunque l’opzione più economica.

Attenzione però, molte volte gli ostelli più economici sono anche i più sporchi e con i letti più scomodi. Spendi qualcosa in più e il tuo corpo te ne sarà grato.

Posizione

La posizione è fondamentale. Un buon ostello è posizionato a poca distanza dalle attrazioni turistiche e dagli snodi del trasporto pubblico – stazioni degli autobus e dei treni, fermate della metropolitana. L’ideale sarebbe avere una posizione comoda per spostarsi a piedi.

Pulizia

Un minimo di decenza e pulizia ci vuole. Ho dormito in vere e proprie topaie, ma se posso evito.

Se un ostello non è pulito stai pur sicuro che le recensioni ne parleranno. Bagni disgustosi? Cimici? No grazie.

Bar / Area comune

Queste aree facilitano la socializzazione o semplicemente fornisco un luogo dove rilassarsi e leggere un buon libro – ops intendevo usare il tuo smartphone! I migliori ostelli in cui sono stato hanno sempre avuto una bellissima area comune.

Ostello Casa Elemento e amaca più grande del mondo a Minca in Colombia.

Ostello Casa Elemento, Santa Marta, Colombia.

Cucina

Avere una cucina (e cucinare) aiuta a ridurre di molto le spese. Personalmente la ritengo fondamentale per viaggi di lunga durata, fatta eccezione per Paesi sottosviluppati dove mangiare fuori è estremamente economico. In più è un ottimo luogo dove fare amicizia.

Sicurezza

Sarà che fortunatamente non sono mai stato derubato e quindi non presto particolare attenzione alla presenza di armadietti o alla possibilità di chiudere il dormitorio a chiave, ma questi sono di certo aspetti da tenere in considerazione.

Colazione

Purtroppo, spesso e volentieri, si tratta di una colazione molto povera. Booking dà la possibilità di valutare la colazione e ne mostra il giudizio degli utenti. Su Hostelworld, invece, basta scorrere tra i commenti per trovare qualcuno che ne parli.

Attività

I migliori ostelli organizzano attività, spesso gratuite, come lezioni di cucina, tour a piedi della città – i free walking tour – lezioni di ballo, grigliate ecc ecc. L’obiettivo è quello di far socializzare i propri ospiti… a tutti piace fare nuove amicizie!

Tour gratuito a piedi della città di Quito in Ecuador.

Free walking tour, Quito, Ecuador.

Staff

Se dietro la reception c’è una persona solare e cordiale, stai pur certo che l’ostello ti piacerà di più. Non a caso sia Hostelworld che Booking hanno un’apposita voce per recensire il personale.

Wi-Fi

Al giorno d’oggi viene offerto praticamente ovunque e nel caso non ci fosse… rimanere sconnessi per qualche giorno non farebbe di certo male! Vale comunque la pena controllare.

Ricerca ostello: Come trovare i migliori

Per le mie ricerche utilizzo Hostelworld, Booking e Agoda.

Tendo a utilizzare Hostelworld per la ricerca vera e propria, mentre gli altri due motori di ricerca per risparmiare qualche soldo, dove possibile.

N.B. Di seguito ti spiego il processo che uso per sfoltire le opzioni, velocizzare le mie ricerche, trovare ostelli economici e allo stesso tempo buoni.

Hostelworld

Hostelworld è la mia piattaforma preferita quando si tratta di trovare un ostello. Oltre a offrire la selezione più vasta quando si tratta di ostelli, il sito è ben fatto e i filtri sono pratici e intuitivi.

Vediamo come trovare un ostello economico per Praga.

Una volta inseriti la destinazione e le date, premi il tasto “filtro” poi “valutazione” e infine trascina il cursore fino al livello 7, o inserisci direttamente il valore nella casella di sinistra.

Ora ordina i risultati per “prezzo”. La freccia rivolta verso l’altro sta per “prezzo crescente”, esattamente ciò che vogliamo.

A questo punto avrai una lista degli ostelli con valutazione maggiore o uguale a 7 e il più economico apparirà in cima.

In questo caso l’ostello più economico costa 8.66€ a notte. Di solito uso come riferimento il prezzo che mi appare dopo la ricerca, e aggiungo un 50% in più per calcolare il massimo che sono disposto a spendere. Arrotondando per eccesso sono circa 14€.

Premi i tasti “filtro” poi “prezzo” e trascina il cursore fino al valore 14, o inserisci direttamente il numero sulla destra.

Delle 150 strutture disponibili per la data scelta ne sono rimaste solo 12… non male!

L’ultimo filtro che provo sempre ad aggiungere è “colazione gratuita”.

N.B. Qui è possibile aggiungere altri servizi utili come “cucina” (dipende dal Paese in cui ti trovi), “accesso internet gratuito” o “armadietti a chiave”.

Tra le 12 opzione rimanenti, c’è un solo ostello che offre la colazione gratuita a 13.78€ per notte. Probabilmente questo è anche il più caro della lista, visto il limite posto a 14€ in precedenza.

Lo tengo a mente, tolgo la spunta da “colazione gratuita” e passo alla visualizzazione in modalità mappa.

A questo punto valuto le opzioni in base alla posizione/punteggio.

Le opzioni cerchiate sono quelle che tengo in considerazione. Escludo l’ostello da 14€ valutato 8.4 semplicemente perché, a parità di prezzo e distanza dal centro. L’ostello più a nord nella mappa ha un punteggio più alto e offre la colazione gratuita.

Mentre gli ostelli sulla destra, sempre a parità di prezzo/posizione, hanno un punteggio nettamente inferiore.

Non resta che leggere qualche recensione, guardare le foto facendo particolare attenzione alla aree comuni e ai dormitori, prendere una decisione in base alle proprie esigenze e istinto. In fine dei conti ci vuole anche un po’ di fortuna e nulla ti vieta di cambiare ostello dopo la prima notte se non è di tuo gradimento. Evita di prenotare per più di una notte almenochè non si tratti di un ostello estremamente popolare – cosa che si può intuire dalla disponibilità di letti per prenotazioni a breve termine – o che il tuo soggiorno sia in concomitanza con qualche festività.

Consiglio: PEr ogni ostello, Sul fondo della sezione “mappa”, trovi le indicazioni – spesso estremamente dettagliate – per come raggiungere la struttura tramite trasporto pubblico. Ricorda che nel 99% dei casi i mezzi pubblici risultano più economici del taxi, specialmente se stai viaggiando da solo.

Booking

Uso booking solo per le campagne promozionali tipo questa – estremamente conveniente – o semplicemente per controllare i prezzi della strutture appena individuate su Hostelworld – anche se a volte i prezzi possono differire).

Se per qualsiasi ragione, per le tue ricerche, preferisci Booking, allora usa lo stesso criterio di ricerca visto in precedenza.

Consiglio: Booking, a differenza di Hostelworld, permette di recensire la colazione offerta dalle strutture. Per vedere il punteggio, posiziona il cursore sopra la scritta in verde. Su hostelworld, invece, mi limito a cercare qualche recensione che ne parli.

Agoda

Agoda risulta specialmente utile nel Sud Est Asiatico, dove è anche estremamente popolare. Nonostante qui in Europa e in Sud America non sia altrettanto utilizzato dalle strutture, vale comunque la pena dare una rapida occhiata. Come vedete di seguito, nonostante il sito faccia parte della stessa società a capo di Booking, offre prezzi più competitivi, e la cosa può risultare assurda!

Sono 3€ di differenza, che tradotti in percentuale diventano un 20% circa in più… non male!

Ricerca a piedi

Questo tipo di ricerca lo sconsiglio in città medio-grandi, di notte, durante qualsiasi tipo di vacanza/festività, se si ha poco tempo a disposizione, o si hanno molti bagagli. Se invece viaggi leggero e a lungo termine, questo è un ottimo modo per trovare degli alloggi tipicamente gestiti da gente del luogo: quindi ostelli estremamente economici e che non compaiono in nessun sito di prenotazione. Mi è capitato spesso di trovare una camera privata spendendo meno che per un dormitorio e, nonostante adori gli ostelli, ogni tanto un po’ di privacy ci vuole.

Altri consigli utili

  • Molti viaggiatori non sanno che spesso gli ostelli hanno un proprio sito dove offrono prezzi più competitivi rispetto a quelli proposti nei portali di prenotazione, ai quali devono pagare una commissione.
  • Se viaggi con un gruppo di amici o in famiglia allora prenota un dormitorio intero. Avrai la privacy di una camera privata al prezzo di un ostello.
  • Utilizza Wikitravel e controlla la sezione “sleep” per una determinata destinazione, si possono trovare delle vere e proprie perle! Attento però perché la versione italiana del sito non è completa come quella in inglese.
  • Non esitare a contattare direttamente l’ostello e chiedere uno sconto, specialmente se viaggi in gruppo. Nel peggiore dei casi ti verrà detto di no.
  • Durante i classici itinerari da viaggiatori zaino in spalla – Sud Est Asiatico e Sud America – ti capiterà spesso di incontrare gente proveniente dalla direzione nella quale tu sei diretto: chiedi consiglio e fatti raccomandare gli ostelli dove loro sono già stati.
  • I dormitori più grandi, oltre a essere i più economici, sono normalmente anche i più spaziosi e non avrai la sensazione di essere un topo in gabbia.

Ti è piaciuto il post? Pinnalo!

Come scegliere un ostello? Come prenotare un ostello? I migliori ostelli.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

*